REFERENDUM COSTITUZIONALE – TERMINI E MODALITA’ DI ESERCIZIO DELL’OPZIONE DEGLI ELETTORI RESIDENTI ALL’ESTERO PER IL VOTO IN ITALIA

REFERENDUM COSTITUZIONALE EX ART. 138 DELLA COSTITUZIONE PER L’APPROVAZIONE DEL TESTO DELLA LEGGE COSTITUZIONALE CONCERNENTE “MODIFICHE AGLI ARTICOLI 56, 57 E 59 DELLA COSTITUZIONE IN MATERIA DI RIDUZIONE DEL NUMERO DEI PARLAMENTARI” – (Gazzetta Ufficiale n. 240 del 12 ottobre 2019) – DOMENICA 29 MARZO 2020

Per il Referendum costituzionale in oggetto, gli elettori italiani residenti all’estero, ai sensi della legge 27/12/2001, n. 459 e del relativo regolamento di attuazione approvato con D.P.R. 2 aprile 2003, n. 104, votano per corrispondenza. In base a tale normativa, i nominativi degli elettori italiani residenti all’estero vengono inseriti d’ufficio nell’apposito elenco, fatta comunque salva la possibilità di votare in Italia, esercitando apposita opzione, che varrà solo per la consultazione referendaria.
L’opzione per votare in Italia deve essere esercitata entro il prossimo 8 febbraio 2020, utilizzando apposito modello, ivi allegato, che dovrà essere recapitato all’Ufficio consolare operante nella circoscrizione di residenza dell’elettore.
Il modello potrà essere reperito presso i relativi consolati oppure in via informatica sul sito del proprio ufficio consolare e sul sito www.esteri.it
Allegato modulo per l’esercizio del voto in Italia degli elettori residenti all’estero.

Allegati

Modulo [PDF - 164 KB - Ultima modifica: 06/02/2020]

Contenuto inserito il 06/02/2020
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità