Presentato il bilancio: tarsu abbassata del 5%. Le altre tasse e tariffe invariate

Presentato nella mattinata di oggi il bilancio di previsione 2008. “Riqualificazione del territorio, sostegno all’economia, identità culturale e servizi sociali: questi gli elementi cardine e i punti qualificanti nella predisposizione del documento finanziario in cui gli investimenti per le opere pubbliche e i servizi sociali rappresentano le voci di spesa più elevate”, ha detto il Sindaco Sergio Paolucci nel corso della presentazione del bilancio. L’ammontare complessivo del bilancio è di 15 milioni 900 mila euro, di cui 11 milioni di euro di entrate ordinarie. 5,5 milioni di euro sono le entrate tributarie, 2,6 quelle per l’imposta Ici, 1,9 i contributi statali, 1,8 provengono dalla Tarsu e 850 mila euro dall’alienazione immobili. 4,2 milioni di euro: a tanto ammontano gli investimenti per la riqualificazione del territorio in opere pubbliche che verranno suddivise equamente tra la riqualificazione e la sistemazione del capoluogo e di Porto Potenza Picena. Strade, piazze, parchi e giardini, ma anche infrastrutture a servizio delle imprese del territorio e di nuovi insediamenti economico-produttivi. “Continua l’impegno del nostro Comune – ha detto Paolucci – nei servizi sociali per i quali impegniamo circa il 20% del nostro bilancio”. Infatti 2,3 milioni di euro (pari a quasi il 20% del totale del bilancio comunale, aumentati rispetto allo scorso anno quando ammontavano a 2 milioni e 180 mila euro) sono stati stanziati per ciò che concerne i servizi sociali, dall’assistenza sociale a quella domiciliare, dai vari servizi agli anziani al contributo per i buoni pasto. Inoltre abbiamo in essere ben 30 borse lavoro con le quali tentiamo il recupero e il reinserimento sociale dei disagiati del territorio. Per quanto riguarda il servizio mensa scolastica il costo del buono pasto è rimasto invariato alle canoniche 3 euro, fermo a questi livelli dal 2005. Il costo complessivo per il personale ammonta a 3,7 milioni di euro. Per quel che concerne l’imposizione fiscale, essa rimane immutata rispetto allo scorso anno. Tasse, tariffe, Ici e addizionale Irpef restano invariate. Quest’ultima rimane tra le più basse di tutti i Comuni della Regione, per quanto riguarda l’Ici rimangono le agevolazioni previste per persone disagiate, famiglie numerose e per chi intende ristrutturare e riqualificare la propria casa in centro. “Dunque pressione fiscale inalterata. Ma la più rilevante novità per quel che concerne l’imposizione fiscale è la diminuzione della Tarsu, la tassa sui rifiuti solidi urbani, del 5%. Un abbassamento della tassa che abbiamo previsto n seguito ai benefici economici che abbiamo ottenuto dall’ottimo andamento della raccolta differenziata porta a porta, avviato nel giugno scorso e subito andato a regime e recepito dalla cittadinanza molto bene tanto da raggiungere l’attuale livello del 70% di rifiuti differenziati nel giro di pochi mesi”.

Data di pubblicazione:
12/03/2008
facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Questo sito è realizzato da Task srl
ed è sviluppato secondo i principali
canoni dell'accessibilità.
Recupera la password